Uruguay disposto a ricevere bambini siriani come rifugiati

mujica

da Prensa Latina

traduzione di Ida Garberi

Il presidente uruguaiano, Josè Mujica, avrebbe comunicato al segretario generale dell’ONU, Ban Ki-moon, la sua proposta di ricevere in Uruguay circa 50 bambini siriani come rifugiati.

Il settimanale “Busqueda” ha citato oggi fonti ufficiali ed alcuni partecipanti nei preparativi, che riportano che Mujica ha inviato una lettera su questo tema al capo delle Nazioni Unite.

Se l’ONU accede al sollecito, Mujica pensa di sollecitare un aeroplano alla presidentessa del Brasile, Dilma Rouseff, per portare i bambini in Uruguay dal loro rifugio in Giordania, ha aggiunto il settimanale.Sostiene, inoltre, che l’idea è alloggiarli nelle installazioni della scuola agraria che si trova ad Anchorena, un parco e residenza di riposo presidenziale nel dipartimento di Colonia, a 208 chilometri da Montevideo.

Nella sua recente visita nei vari paesi arabi, il cancelliere Luis Almagro ha visitato il campo di rifugiati di Zaatari, in Giordania, ed ha visto numerosi bambini minori di otto anni che vivono lì, alcuni con le loro madri ed altri orfani.

In una posteriore trasmissione alla radio, Mujica ha fatto riferimento al tema e si è chiesto: Non potremo occuparci del tema come società?

————————————————

Commento:

Questo breve articolo per come i media di massa stanno facendo informazione,non avrebbe nessuna attenzione, nessuna considerazione, nel cinismo bieco della politica populista,reazionaria e fascista, l’immigrazione è una brace su cui soffiare per accendere la fiamma dell’odio razzista, delle guerre tra poveri, tra ultimi. Il segnale forte di questo grandissimo uomo che è il Presidente Pepe Mujica va nel senso opposto, si offre per salvare 50 bambini dalla guerra andandoli a prendere,  quello che mi preme sottolineare è il numero, offre e promette quello che è sicuro di poter dare a queste persone.

Molto distante dalle poltiche globali sull’immigrazione  che con operazioni militari pattugliano i mari, raccogliendo questi disperati senza nessun piano politico-economico-sociale, di fatto dopo vengono depositati nei CIE dove sopravvivono in condizioni di degrado, mentre chi riesce a uscire dai lager, va a rafforzare l’esercito industriale di riserva dell’ennesima crisi del capitalismo .

Ricordiamo che i gruppi imperialisti razziano le risorse umane e ambientali dei paesi semicoloniali, li devastano e quindi a missione compiuta li abbandonano e si trasferiscono in altri paesi. I paesi coloniali vengono ridotti nuovamente a rango di colonie, ma adesso diventano colonie collettive dei gruppi imperialisti, sicché nessuno di questi assume alcuna responsabilità per la conservazione a lungo termine delle fonti di profitto e di rendita. L’emigrazione selvaggia e atroce di masse di lavoratori e una sequela interminabile di guerre sono le inevitabili conseguenze di questa nuova colonizzazione.

A noi visionari piacerebbe pensare che le risorse dei paesi “terzomondisti” rimanessero nelle loro mani, che questi popoli potessero vivere dignitosamente con tradizioni cultura dove sono nati e hanno vissuto, ma per far questo dobbiamo iniziare a redistribuire la ricchezza,subito quella enorme concetrata in poche mani e dopo forse rinunciare a tutte quelle risorse che noi occidentali  consumiamo rispetto a loro, spesso con sprechi di generi alimentari e di oggetti inutili che il mercato con le sue campagne induce a comprare

akaGb

Annunci

One thought on “Uruguay disposto a ricevere bambini siriani come rifugiati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...